Rischio farmacologico

Gli errori di terapia

Gli errori di terapia si verificano nel 5% dei ricoveri ospedalieri e sono responsabili di oltre 98.000 decessi l’anno[1]. Il 39% si verificano al momento della prescrizione[2].

Gli errori più comuni riguardano le interazioni farmaco – farmaco, l’incompletezza, la scelta sbagliato del farmaco, il dosaggio e la posologia.

Le reazioni avverse ai farmaci (ADR) sono responsabili del 3.1 – 6.2% dei ricoveri ospedalieri.

Tra i degenti le ADR severe variano dal 2.2 al 4.6 ogni 100 ricoveri[3] [4] [5].

Ogni 1.000 accessi in pronto soccorso, si stima che 2.4 – 3.4 siano dovuti a ADR severa.

Il rischio negli anziani

La metà della popolazione anziana assume da 5 a 9 farmaci al giorno. L’11%, pari a 1,4 milioni di persone, ne assume più di 10.[6]

A causa di prescrizioni inappropriate, il 20% degli anziani torna in ospedale. Prescrizioni più oculate ridurrebbero del 10 – 15% i ricoveri ospedalieri[7].

Il costo per la sanità

Il costo delle ADR varia tra 8.000 e 12.000 euro ogni 100 ricoveri. 

Per un ospedale di 700 posti letto il costo è tra 2.2 3.3 milioni di euro l’anno.

Si possono evitare le ADR?

Le ADR possono essere classificate in tre categorie: quelle sicuramente prevenibili; quelle che probabilmente si possono prevenire; quelle che non è possibile evitare. 

Il grafico che segue riporta la distribuzione delle ADR per ciascuna categoria e per le principali classi ATC [8].

La soluzione ALKIMIYA

ALKIMIYA ha realizzato MEDICSAFE, un sistema di supporto alla gestione della terapia farmacologica (MDSS) che aiuta medici, infermieri e farmacisti a migliorare l’appropriatezza e ridurre il rischio clinico. MEDICSAFE fornisce suggerimenti, avvisi ed allarmi sulle scelte diagnostiche e terapeutiche basati sull’Evidence Based Medicine (EBM).


[1] James JT. A new, evidence-based estimate of patient harms associated with hospital care. J Patient Saf. 2013 Sep;9(3):122-8 

[2] Leape LL, Bates DW, Cullen DJ et al, System analysis of adverse drug events, JAMA 1995, 274:35-43     

[3] Bates DW, Spell N, Cullen DJ, Burdick E, Laird N, Petersen LA, Small SD, Sweitzer BJ, Leape LL. The costs of adverse drug events in hospitalized patients. Adverse Drug Events Prevention Study Group. JAMA. 1997 Jan 22-29;277(4):307-11

[4] R. Bordet, S. Gautier, H. Le Louet, B. Dupuis, J. Caron. Analysis of the direct cost of adverse drug reactions in hospitalised patients. European Journal of Clinical Pharmacology – March 2001, Volume 56, Issue 12, pp 935–941

[5] Claudia Giardina, Paola M. Cutroneo, Eleonora Mocciaro, Giuseppina T. Russo, Giuseppe Mandraffino, Giorgio Basile, Franco Rapisarda, Rosarita Ferrara, Edoardo Spina, Vincenzo Arcoraci. Adverse Drug Reactions in Hospitalized Patients: Results of the FORWARD (Facilitation of Reporting in Hospital Ward) Study. Front. Pharmacol., 11 April 2018

[6] Dati Osservatorio Nazionale sull’impiego dei medicinali (AIFA)  

[7] Dati registro Reposi – SIMI, Istituto Mario Negri, Politecnico di Milano

[8] Schumock, G. T., and Thornton, J. P. (1992). Focusing on the preventability of adverse drug reactions. Hosp. Pharm. 27:538.