SmartCare

SmartCare è una piattaforma che Alkimiya sta sviluppando per il supporto pro-attivo dei pazienti post-ricovero e dei cronici. Si compone di una Knowledge Base Evidence Based (Digital Clinical Decision Pathway), di un motore di regole e di un API (Application Program Interface) in grado di potenziare i sistemi di telemedicina, le cartelle cliniche elettroniche e le applicazioni per la gestione dei pazienti cronici.

La Knowledge Base, sviluppata da Alkimiya da fonti Evidence Based Medicine, descrive in modo strutturato e codificato, le conoscenze e le azioni che i medici devono considerare – compiere nella fase diagnostica, nella fase di trattamento e nella prognosi della patologia. La Knowledge Base contiene inoltre materiale informativo per i pazienti così da soddisfare, in modo qualificato e scientifico, le loro necessità di comprensione e gestione della patologia.           

SmartCare, in virtù del contenuto della Knowledge Base, è in grado di abilitare nei sistemi clinici a cui è integrato le seguenti funzionalità:

  • Diagnosi differenziale, ossia la capacità di individuare una diagnosi sulla base dei sintomi, dei segni, dei fattori di rischio, la familiarità del paziente e i risultati delle indagini diagnostiche;
  • Anamnesi ed esame obiettivo assistito, ossia la capacità di eseguire questa attività mediante una serie di domande pertinenti la patologia sospetta o diagnosticata;
  • Shared Decision Making, ossia la capacità di illustrare al paziente i rischi e le conseguenze delle diverse opzioni terapeutiche possibili, condividendo così la scelta insieme ai medici;
  • Order set, ossia la capacità di formulare degli ordini di esami e prestazioni mediche sulla base dei protocolli clinici;
  • Rilevazione dati assistita, ossia la capacità di impostare delle domande puntuali sulla presenza di sintomi e di effetti indesiderati della terapia farmacologica in uso, nonché la definizione dei parametri vitali che devono essere monitorati;
  • Patient empowerment, ossia la capacità di informare ed educare il paziente, nelle diverse fasi della patologia (diagnosi, trattamento, prognosi). 

Mediante l’integrazione con l’API di SmartCare, i sistemi di telemedicina, le cartelle cliniche elettroniche e le applicazioni per la gestione dei pazienti cronici possono diventare “intelligenti”, trasformandosi da semplici contenitori e gestori di informazioni a veri e propri strumenti pro-attivi di supporto all’attività dei clinici e del personale infermieristico.

SmartCare porta la logica clinica della medicina basata sulle prove di efficacia (EBM) nei sistemi software delle aziende che producono applicazioni per il mondo sanitario, in particolare per la gestione del decorso post-ricovero e delle patologie croniche.